• Per maggiori informazioni
  • 02-29006658
  • info@bip2.it
  • Via Moscova 44/1, 20121 Milano

Visto Libano

VISTO AL CONSOLATO DEL LIBANO

Il timbro Israeliano sul passaporto

impedisce il rilascio del visto , ed annullerà il visto già ottenuto, impedirà anche l'ingresso in Libano

il sistema consolare Libanese opera per competenza territoriale, i residenti dall'Emilia Romagna in su devono richiedere il visto al consolato di Milano, i residenti nelle altre regioni devono richiederlo a Roma.

Informazioni per tipologia di Visto

Documentazione richiesta per visto turistico dal Consolato del Libano

  • Passaporto
    2 pagine libere
    valido almeno 6 mesi
    senza timbro israeliano

  • Fotocopia del Passaporto
    pagine con dati anagrafici e visti precedenti

  • 2 Foto
    dimensioni richieste cm 3x4
    sfondo bianco

  • Modulo
    compilato in ogni sua parte
    scarica il PDF

  • Per i minori
    si richiede dichiarazione autenticata da entrambi i genitori di assenso al viaggio del minore.
    Nel caso in cui uno dei coniugi é libanese si richiede un documento libanese ed il certificato di matrimonio.

Documentazione richiesta per visto affari dal Consolato del Libano

  • Passaporto
    pagine libere
    valido almeno 6 mesi
    senza timbro israeliano

  • Fotocopia del Passaporto
    pagine con dati anagrafici e visti precedenti

  • 2 Foto
    dimensioni richieste cm 3x4
    sfondo bianco

  • Modulo
    compilato in ogni sua parte
    scarica il PDF

  • Lettera d'invito della ditta libanese

  • Lettera di richiesta della società italiana
    dove deve essere specificato di cosa si interessa la ditta in Libano

Informazioni Generali sul Consolato Libano

INDIRIZZO:
Via Larga, 26, Milano (tel 02 806 1341)

GIORNI E ORARI DI APERTURA:
Lunedì - Venerdì
09:00 -12:30

PREZZI VISTO:
Il costo del visto cambia a seconda della tipilogia di visto
per un preventivo contattateci.

AVVISO IMPORTANTE
L'Agenzia Bip2 sas declina ogni responsabilita' sulla veridicita' ed autorevolezza delle informazioni pubblicate sulle sue pagine, a causa della continua variazione delle normative consolari vigenti.