Lagalizzazione Documenti

Elenco Alfabetico dei Consolati ed Ambasciate per legalizzazione documenti

Clicca sul nome del consolato o ambasciata che ti interessa, potrai vedere le informazioni necessarie, per la legalizzazione dei documenti, che l’ Agenzia Bip2 puo’ svolgere per te.

Cosa significa Legalizzare un documento

La legalizzazione documenti è la convalida di un atto o un documento da parte di un funzionario pubblico o di un ufficio.

L’attestazione ufficiale o il riconoscimento a livello legale di chi ha posto la propria firma sopra atti o certificati e dell’autenticità della firma stessa.

La legalizzazione è fatta da un pubblico ufficiale e in essa deve essere indicato:

• nome e cognome della persona la cui firma si vuole legalizzare

• luogo e data della legalizzazione

• nome, cognome e la qualifica del pubblico ufficiale.

È possibile legalizzare qualsiasi tipo di documento come fatture e certificati d’origine per l’esportazione delle merci all’estero, certificati di nascita, certificati di divorzio, diplomi, etc.

Quando è necessaria la legalizzazione di un documento?

Secondo la Legge italiana, la legalizzazione della firma di un documento risulta necessaria in due casi:

•legalizzazione documenti italiani per estero:

Serve quando le firme apposte su un qualsiasi atto o documento rilasciato in Italia debba avere valore legale, anche all’estero.

Secondo l’Art. 33, comma 1 del D.P.R. 28/12/2000 n°445:

“Le firme sugli atti e documenti formati nello Stato e da valere all’estero davanti ad autorità estere sono, ove da queste richiesto, legalizzate a cura dei competenti organi, centrali o periferici, del Ministero competente, o altri organi e autorità delegati dallo stesso.”

•Legalizzazione documenti stranieri in Italia e traduzione giurata:

Occorre quando è necessario legalizzare, in Italiano, un documento rilasciato all’estero.

L’Agenzia Bip2 si occupa anche di traduzione di documenti stranieri per legalizzare documenti.

Sempre secondo il D.P.R. 28/12/2000 n°445, Art. 33, comma 2:

“Le firme sugli atti e documenti formati all’estero da autorità estere e da valere nello Stato sono legalizzate dalle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane all’estero. Le firme apposte su atti e documenti dai competenti organi delle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane o dai funzionari da loro delegati non sono soggette a legalizzazione. Si veda l’articolo 31.”

Perché è necessaria la legalizzazione del documento.

• Legalizzazione documenti commerciali

La legalizzazione è necessaria perché richiesta da molti Stati per permettere che un bene economico mobile o a delle merci possano essere importati nel loro Paese.

Pertanto documenti come le fatture e i certificati di origine vanno legalizzati presso i Consolati del paese di destinazione delle merci. In questo caso, oltre al timbro della Rappresentanza Diplomatica, è richiesto anche quello della Camera di Commercio del capoluogo dove risiede la ditta che esporta la merce.

Per alcuni Paesi arabi è necessario anche il timbro della Camera di Commercio Italo-Araba.

• Legalizzazione di documenti non commerciali

Ad esempio nel caso un cittadino Italiano vuole sposare una persona straniera. Per consentire il matrimonio l’iter burocratico sarà:

1. legalizzare documento presso un Ufficio Pubblico italiano come la Procura o la Prefettura

2. tradurre documento con giuramento

3. legalizzare documento presso relativo Consolato.

Prefettura Milano legalizzazione Apostille dell’Aja

Per i paesi che aderiscono alla convenzione dell Aja 1961 è possibile trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla Prefettura di Milano Apostille Aja

L’Agenzia Bip2 si occupa di Vidimazione e Legalizzazioni documenti:

Per Esportazione (fatture, certificati di origine), Societari (bilanci, statuti, certificati camera di commercio, atti costitutivi), Commerciali & Civili presso Consolati e Ambasciate di Milano e Roma.

Nel caso sia necessario tradurre documenti ufficiali:

L’Agenzia Bip2 si occupa anche di tutto ciò che riguarda traduzione, asseverazione della traduzione presso il Tribunale e Legalizzazione presso la Procura della Repubblica (Tribunale), la Prefettura o la Camera di Commercio, a seconda delle normative consolari, che devono essere fatti prima di portare i documenti in Consolato o Ambasciata per la legalizzazione.

Clicca qui per maggiori informazioni sulla traduzione giurata, traduzione legale o traduzione asseverata

PREVENTIVI