Certificato di Origine Camera di Commercio

Certificato d’origine merce e legalizzazione documenti C.C.I.A.A. ufficio estero

Camera commercio certificato origine merce e fatture, legalizzazione documenti, traduzione

L’Agenzia Bip2 fornisce il servizio di presentazione e ritiro presso la Camera di Commercio del Certificato di Origine (C.O.) e delle fatture, per conto terzi,. Se necessario Anche la traduzione giurata del documento e la legalizzazione documenti presso i Consolati per Import Export.

Assistenza per import export: legalizzazione documenti, traduzione giurata (traduzione asseverata, traduzione legale) dei documenti.

Camera di Commercio Certificato di Origine e Fatture:

Cos’è il Certificato di Origine

Il Certificato di Origine è un documento che attesta il luogo di produzione, estrazione o fabbricazione delle merci, oppure il luogo in cui è stata effettuata l’ultima trasformazione sostanziale in grado di modificare la forma o la destinazione d’uso del prodotto finito.

Il certificato di Origine non certifica la spedizione e non viene considerato come rappresentativo della merce, a differenza delle polizze di carico, lettere di vettura, ecc.

Insieme al Certificato di Origine la Camera di Commercio rilascia le fatture.

A cosa serve il Certificato di Origine

I Certificati di Origine hanno finalità:

• creditizia: possibilità di aprire lettere di credito;

• doganale: scelta dei regimi doganali da parte delle Autorità competenti del paese importatore al momento dello sdoganamento.

L’utilizzo è limitato ai rapporti tra Unione Europea e paesi extracomunitari, poiché in ambito comunitario è sufficiente che le merci siano accompagnate dalla fattura di vendita, sulla quale è consuetudine dichiarare l’origine.

Come richiedere certificato di origine? Certificati origine online o in CCIAA

Il certificato di origine della merce può essere richiesto presso la Camera di Commercio locale, e ne occorre uno per ogni spedizione.

In alcuni Paesi, può essere richiesto il certificato di origine on line. In altri basta compilare un modulo standard, da inviare alla Camera di Commercio locale a scopo di vidimazione e approvazione.

La procedura di richiesta è spesso complessa, pertanto consigliamo di delegare le formalità a un professionista dedicato, come il vostro trasportatore merci.

Inoltre alcuni Paesi impongono che il certificato sia legalmente approvato dall’ambasciata o dal Ministero degli Esteri, con la relativa traduzione giurata (la nostra agenzia vi può supportare nella legalizzazione documenti e con la traduzione giurata).

Legalizzazione certificato di Origine e Fatture in Consolato

Alcuni Paesi richiedono la legalizzazione in Consolato dei Certificati Origine e Fatture.

Qui potete trovare l’elenco dei Consolati per la Legalizzazione dei Documenti

Nel caso servisse la legalizzazione dei documenti l’Agenzia Bip2 si può occupare della presentazione e del ritiro presso i consolati.

Certificato di origine preferenziale o non?

Sì, esistono due tipi di certificato di origine, ovvero:

 

Certificato di origine non preferenziale

Quando i beni non godono di nessun trattamento speciale nel Paese da cui provengono. La sua funzione è unicamente quella di dichiararne l’origine.

 

Certificato di origine preferenziale delle merci

Quando la spedizione avviene tra Paesi che hanno sottoscritto un accordo di scambio. Questo certificato prova che i beni hanno diritto a un regime fiscale all’importazione agevolato.

Certificato di origine elenco paesi

Il certificato di origine camera di commercio potrebbe essere richiesto da qualsiasi Paese e per qualsiasi prodotto.

(È consigliabile di rivolgersi alla camera di commercio di competenza per informazioni più dettagliate.)

Alcuni scambi internazionali che prevedono generalmente il certificato di origine sono:

  • le spedizioni dall’Unione Europea verso Paesi che hanno un accordo di scambio con l’UE; utilizzate i certificato EUR1 o EUR-MED
  • le spedizioni tra Canada, Stati Uniti e Messico; utilizzate il certificato di origine NAFTA
  • le spedizioni tra gli Stati Uniti, l’America Centrale e la Repubblica Dominicana; utilizzate il certificato di origine CAFTA
  • le spedizioni destinate ad alcuni Paesi del Medio Oriente e dell’Africa
  • le spedizioni destinate ad alcuni Paesi asiatici, come la Cina, l’India, la Malesia e Singapore

Quali informazioni vanno riportate nella compilazione certificato di origine?

  • Il nome e le informazioni di contatto esportatore
  • Il nome e le informazioni di contatto produttore (se diverso dall’esportatore)
  • Il nome e le informazioni di contatto destinatario
  • Descrizione chiara delle merci comprensiva di codice HS, quantità e peso
  • Il Paese d’origine
  • Numero lettera di vettura aerea 
  • I mezzi di trasporto utilizzati e la tratta (facoltativo)
  • Commenti (facoltativo)
  • Il numero e la data della fattura commerciale (facoltativo)

Maggiori Informazioni sulla Camera di Commercio Milano CCIAA

CONTATTI CCIAA di Milano

Camera di Commercio di Milano
Via Meravigli, 9/b

Giorni e Orari Camera di Commercio Milano:

Lunedì – Giovedì: 9.00 – 13.00
Venerdì: 9.00 – 12.30

La CCIAA Milano è competente per Milano, Monza, e Lodi.

Di seguito l’elenco completo dei comuni

Novità

gdpr-image
Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Utilizzando questo sito web accetti la nostra Cookies Policy.
Leggi di più