prefettura di milano legalizzazione documenti cciaa milano procura della repubblica
Prefettura di Milano
Luglio 30, 2020
prefettura di milano legalizzazione documenti cciaa milano procura della repubblica
Camera di Commercio Milano CCIAA
Agosto 27, 2020

Registrazione in Russia del Visto

Registrazione in Russia del Visto

Registrazione in Russia: cosa fare e come?

In molti si chiedo come fare la registrazione in Russia, e spesso si ingnora di doverla fare, perchè non sa cosa sia.

Di seguito cercheremo di spiegare cos’è la registrazione del visto in Russia, per gli stranieri, quando è obbligatorio fare la registrazione e come, dove si può registrarsi.

L’Agenzia visti Bip2 si può occupare per voi anche di tutto ciò che riguarda l’ottenimento del visto Russia.

Tutte le informzioni per l’ottenimento del visto le potete trovare nella nostra pagina dedicata al Visto Russia

Informazioni sulla registrazione all’arrivo in Russia

INDICE

Cos’è la registrazione russa e a cosa serve?

La registrazione in Russia serve per comunicare alle autorità russe dove si trova il visitatore straniero, dopo l’arrivo sul territorio russo. È generalmente visto come un processo dell’epoca sovietica, quando le autorità vigilavano i movimenti migratori delle persone e potevano limitare i loro movimenti nel paese.


La cosa positiva è che dal 2011 il procedimento di registrazione si è semplificato per i cittadini stranieri che visitano la Russia.


Il lato negativo è che, nonostante questa semplificazione, la legislazione continua a non essere molto chiara in alcuni aspetti. Questo fa sì che ogni organizzazione la interpreti in modo diverso.

Di seguito la spiegazione su come funziona attualmente il procedimento di registrazione in Russia, il quale è obbligatorio per tutti i cittadini stranieri che viaggiano in Russia.

Quando non è obbligatoria la registrazione in Russia?

La registrazione in Russia non è obbligatoria per tutti i visitatori che non hanno intenzione di trattenersi in Russia per un periodo superiore ai 7 giorni lavorativi:

Ad esempio, chi arriva in in Russia un sabato 1 di aprile e riparte un lunedì 10 di aprile,  non sarà obbligato a registrarsi, dato che il viaggiatore resterà in Russia 6 giorni lavorativi.

Per giorni lavorativi significa che non verranno considerati né i fine settimana (sabato e domenica) né i giorni festivi.

I documenti che permetteranno di verificare l’arrivo e la partenza quindi di conteggiare il periodo di permanenza inferiore ai 7 giorni lavorativi  sono: i biglietti del mezzo di trasporto usato per entrare in Russia, sia che questi siano biglietti aerei, ferroviari o di autobus.

Quando è obbligatoria la registrazione in Russia?

La registrazione in Russia è obbligatoria quando la permanenza in territorio russo del viaggiatore supera i 7 giorni lavorativi. Ad esempio chi passerà la frontiera un lunedì, e la sua permanenza in russia si prolungherà oltre il martedì della settimana successiva sarà obbligato ad effettuare la registrazione.


Chi viaggia in più città del territorio russo dovrà registrarsi nella nuova città se vi si rimarrà per più di 7 giorni lavorativi. In tal caso la registrazione presso la città precedente verrà cancellata e ne verrà rilasciata una nuova all’arrivo nella nuova città.


Nel caso la permanenza nella prima città sia di 5 giorni lavorativi e nella seconda città di 5  giorni lavorativi, basterà effettuare la registrazione nella prima città perché la permanenza nella seconda non supera i 7 giorni.


Per chi entra in Russia più volte con lo stesso visto (quindi con visto di ingresso doppiò o multiplo), bisognerà effettuare la registrazione ogni volta che si entrerà in Russia se la partenza dal paese non verrà effettuta prima dei sette giorni Lavorativi.

Dove fare la registrazione in Russia?

La registrazione si effettua:

Direttamente presso gli organi territoriali della Direzione Generale per le politiche migratorie del Ministero degli Interni della Federazione Russa(GUVM). In passato questo organismo veniva denominato Servizio Federale di Migrazione (FMS), ma è stato abolito nell’aprile 2016.

oppure

In qualsiasi ufficio del servizio postale russo.

oppure

Se alloggi in un hotel, l’amministrazione dello stesso effettuerà la registrazione al tuo arrivo, gratuitamente, anche se è possibile che alcuni ostelli o hotel più piccoli possano chiedere una piccola tariffa (che può variare fra i 200 e i 1000 rubli).

Non importa se nella carta d’invito viene riportato un hotel, ma poi si soggiorna in Russia  in un’altro: qualsiasi hotel ha l’obbligo di effettuare la registrazione.

Il procedimento di registrazione in Russia

REGISTRAZIONE IN HOTEL

L’hotel, per effettuare la registrazione, all’arrivo richiederà:

  • Il passaporto, a cui sarà fatta una fotocopia della pagina con foto e i tuoi dati anagrafici, una fotocopia della col visto.
  • La carta di immigrazione (il foglio che verrà rilasciato sull’aereo ad ogni straniero), di cui l’hotel farà una fotocopia.

Con questi documenti, l’hotel riempirà un modulo di notifica di arrivo del cittadino straniero.

L’amministrazione dell’hotel si incaricherà della pratica di registrazione, compilando il modulo e presentandolo insieme al resto della documentazione alle autorità russe, che si occupano di immigrazione. Il viaggiatore straniero sarà registrato entro 1-2 giorni lavorativi.

La parte in alto del modulo è quella che verrà inviata alle autorità, mentre la parte in basso (quella sotto la linea tratteggiata) o una sua copia è quella che l’hotel può rilasciare come ricevuta. Nella parte in basso si indicano l’indirizzo e le date di registrazione.

 

REGISTRAZIONE PER ALLOGGIO IN APPARTAMENTO PRIVATO

Nel caso in cui si alloggi in un appartamento privato (ad esempio appartamenti di Airbnb), il proprietario ha l’obbligo di realizzare la registrazione, tuttavia sono più propensi a chiedere una tariffa per effettuare questa procedura (fra 500 e 2.000 rubli) ed è persino possibile che si rifiutino di effettuare la procedura (nonostante siano obbligati dalla legge a farlo).

Prima di effettuare il pagamento dell’alloggio nell’appartamento, conviene chiedere al proprietario se effettuerà la registrazione e il prezzo che comporta. Se non offre il servizio di registrazione o se chiede un prezzo troppo alto, l’alternativa è cercare un altro appartamento che offra questo servizio o che applichi un costo più ragionevole.

 

REGISTRAZIONE PER ALLOGGIO IN APPARTAMENTO AMICI PARENTI

Per chi alloggia in appartamento di amici o parenti, allora potranno essere loro ad effettuare la registrazione in qualsiasi ufficio postale.

Altri consigli sulla registrazione in Russia

 

  • Il procedimento di registrazione è lo stesso sia con un visto turistico o con un visto per affari, l’unica differenza è che nel caso del visto per affari la registrazione potrà durare fino a 3 mesi.
  • Per la Transiberiana, il biglietto ferroviario sarà l’equivalente della registrazione (bisogna sempre conservare i biglietti).
  • La polizia russa non è autorizzata a chiedere la ricevuta di registrazione per strada. Nel caso in cui la polizia dovesse richiedere la registrazione per strada (il che è estremamente raro), consigliamo di chiamare immediatamente il consolato.
  • La ricevuta di registrazione non è necessaria per uscire dal paese, ma lo è la carta di immigrazione.

Informazioni Visto Russia

Per maggiori informazioni sul visto per la Russia potete consultare
la pagina Visto Russia

L’agenzia bip2 è un’ agenzia di visti specializzata che offe assistenza e consulenza all’ottenimento dei visti Russia.

Nel caso doveste incontrare dei problemi all’ottenimento del visto potete contattarci su info@bip2.it

Articoli correlati
CONTATTI